Blog

IL MINILIFTING DEL COLLO

Il mini lift cervicale ha lo scopo di rimodellare il collo e la regione sottomentoniera, restituendogli un aspetto più fresco e giovanile, attraverso il riposizionamento della cute e dei muscoli e, dove necessario, anche mediante il rimodellamento del grasso. Le moderne tecniche chirurgiche in materia di ringiovanimento e abbellimento del collo, consentono di conseguire risultati eccellenti, con effetto psicologico molto positivo sui pazienti, che ritrovano l’aspetto di alcuni anni prima. Oggi, sempre più la richiesta è rivolta verso interventi leggeri, fatti su misura, che non stravolgano le caratteristiche morfologiche del terzo inferiore del viso e del collo, e non producano il tipico aspetto “operato-tirato”. Il fine ultimo è dunque il raggiungimento di un aspetto armonioso e naturale. Ecco perchè si rende necessario per ogni paziente uno studio particolareggiato e personalizzato del volto, al fine di scegliere il tipo di lifting o minilifting cervicale che meglio risponda alla richiesta di un risultato naturale, associandolo o meno ad altri tipi di interventi come la Lipostruttura del terzo inferiore del volto.

PRIMA DELL’INTERVENTO:Si esegue una valutazione minuziosa, clinica e fotografica ed una elaborazione al computer delle correzioni da apportare.

TIPO D’ANESTESIA:Anestesia locale pura, anestesia locale associata a leggera sedazione, anestesia generale.

MODALITA’ DI RICOVERO:A seconda del tipo d’anestesia praticata, la paziente potrà essere dimessa lo stesso giorno dell’intervento o la mattina del giorno successivo.

INTERVENTO CHIRURGICO:La durata dell’operazione è di circa 1.30 – 2 ore, in dipendenza dell’entità dell’intervento che occorrerà effettuare nelle varie aree del collo e della regione sottomentoniera. L’intervento viene eseguito prima su un lato e poi sull’altro del collo, operando attraverso delle piccole incisioni nascoste all’interno e dietro le orecchie, in modo da ottenere cicatrici pressoché invisibili. La tecnica a cicatrice corta poi, mediante particolari accorgimenti tecnici, permette ulteriormente di ridurre la lunghezza delle incisioni, evitando così sia le cicatrici anteriori temporali che quelle posteriori occipitali del cuoio capelluto. Attraverso le incisioni, la cute è sollevata e liberata dai tessuti muscolari sottostanti; le strutture muscolari e la fascia profonda sono rimodellate e riposizionate in modo da restituire tono all’insieme dei tessuti; la cute viene riposizionata verso l’alto e l’eccesso asportato. Mediante la microliposcultura, poi, l’eccesso di tessuto adiposo sottomandibolare, ove presente, viene asportato. Quindi, attrverso la lipostruttura, la regione mandibolare, le labbra ed il mento vengono rimodellati, in modo da ricreare gli equilibri e l’armonia propri di un volto giovane. Le cicatrici, come già detto, risulteranno invisibili, nascoste come sono all’interno del cuoio capelluto, nelle normali pieghe cutanee del padiglione auricolare e dietro quest’ultimo;in particolare, nessuna cicatrice sarà presente alla base dell’attaccatura dei capelli, sicchè, le pazienti che lo desiderino, potranno portare i capelli raccolti.

POST – OPERATORIO:Dopo l’operazione, è preferibile per alcune settimane limitare l’esposizione al sole ed in ogni caso utilizzare una crema a schermo totale. Sarà invece possibile truccarsi già pochi giorni dopo l’intervento chirurgico.

IL PEELING DEL VOLTO, COLLO E DECOLLETE’

I trattamenti di peelings si avvalgono di sostanze vegetali o chimiche che, rimuovendo gli strati superficiali della pelle, consentono di cancellare alcune imperfezioni cutanee superficiali (rughe, cicatrici, cheratosi, macchie pigmentarie).

AREE TRATTABILI:Il volto, le occhiaie, il collo ed il decolleté.

I DIFFERENTI PEEELINGS:In funzione del loro principio attivo, della loro concentrazione e della durata di applicazione, si distinguono tre tipi di peelings:

  • Leggeri o superficiali (all’acido glicolico, lattico, salicilico, etc etc), quando vengono asportati appunto soltanto gli strati più superficiali dell’epidermide. Migliorano la luminosità della pelle e permettono la cancellazione delle piccole rughe.
  • Medi (T.C.A.), quando viene asportata la totalità dell’epidermide sino al derma. Producono un reale ringiovanimento della pelle, uniformandone il colore e consentendo il miglioramento o la scomparsa delle macchie e dei segni d’invecchiamento cutanei.

PRIMA DEL PEELING:E’ utile preparare la pelle mediante dei trattamenti domiciliari agli acidi della frutta, alla vitamina A oppure alla vitamina C.

ANESTESIA:Il trattamento generalmente non richiede anestesia poiché determina soltanto un leggero bruciore.

TRATTAMENTO:Viene effettuato in ambulatorio, mediante l’applicazione del prodotto secondo il protocollo (concentrazione del prodotto, durata dell’applicazione) proprio di ciascun tipo di peeling.

DURATA DELLA SEDUTA:Da 10 a 20 minuti, in funzione del numero di zone da trattare e dell’ampiezza dei miglioramenti da apportare.

POST TRATTAMENTO:La cute del volto apparirà arrossata per circa 24/48 ore; segue una fase di esfoliazione, della durata di 3/4 giorni.

RIVITALIZZAZIONE DEL VOLTO E DEL DECOLLETE’

La rivitalizzazione cutanea è un trattamento medico che permette di reidratare la cute del volto e del decolleté mediante delle microiniezioni intradermiche di acido ialuronico non reticolato.

OBIETTIVI ED INDICAZIONI:

  • Prevenire l’invecchiamento cutaneo
  • Migliorare la tonicità della cute assottigliata
  • Reidratare il derma

ANESTESIA:E’ un trattamento indolore che non richiede anestesia.

DURATA DEL TRATTAMENTO:20 – 30 minuti circa.

TRATTAMENTO:Consiste in una serie di microiniezioni di acido ialuronico con aghi sottilissimi nel derma profondo del volto e del collo. Le sostanze iniettate nutrono la cute e ne incrementano la tonicità ed elasticità.

TERAPIA D’URTO:2-3 sedute con un intervello di 3 settimane.

TERAPIA DI MANTENIMENTO:1 seduta ogni 2-3 mesi.

POST TRATTAMENTO:La cute permane leggermente arrossata per poche ore dopo il trattamento.

LA TOSSINA BOTULINICA

Le rughe d’espressione perioculari (zampe di gallina), frontali (rughe orizzontali) e glabellari (rughe verticali) sono causate dalla contrazione dei muscoli mimici del terzo superiore del volto. Le pliche platismali e le rughe orizzontali del collo, le rughe peribuccali e della regione mentoniera sono determinate dalla contrazione dei muscoli mimici del terzo inferiore del volto. Possono essere presenti anche in giovane età, ma si evidenziano sempre più con il passare degli anni. Generalmente si associano ad una ptosi (abbassamento) del sopracciglio, determinando un aspetto stanco del volto ed un invecchiamento dello sguardo.

AZIONE DELLA TOSSINA BOTULINICA

La tossina botulinica è un farmaco, utilizzato sin dal 1975, che riduce la contrazione dei muscoli. Iniettata nei muscoli della fronte e delle sopracciglia ne determina: il rilassamento, con la conseguente attenuazione delle rughe un nuovo equilibrio fra i muscoli mimici della regione periorbitaria e frontale, producendo un innalzamento del sopracciglio (effetto “lifting”) ed un aspetto meno appesantito, più rilassato, dello sguardo (effetto di ringiovanimento). Inoltre, in pazienti selezionate, e dopo un’accurata valutazione anatomica, l’impiego della tossina botulinica nei muscoli del terzo inferiore del volto può rivelarsi utile al miglioramento delle pliche platismali e delle rughe orizzontali del collo, delle rughe peribuccali e mentoniere.

SEDUTA TERAPEUTICA:Il trattamento può essere realizzato in uno studio medico od in clinica, ed ha generalmente la durata di pochi minuti. Consiste in alcune microiniezioni praticate sul volto con aghi sottili e solitamente indolori.

EFFETTI:I risultati sono visibili già dopo 48 ore, raggiungendo l’optimum dopo 7/10 giorni. Il risultato ottenuto dopo la prima seduta persiste circa 6 mesi, trascorsi i quali il trattamento può essere ripetuto.

CONSIGLI POST-TRATTAMENTO:Dopo la seduta, i pazienti possono riprendere le loro normali attività; tuttavia si raccomanda: nelle due ore successive al trattamento di non svolgere attività sportive intense e di non coricarsi nelle ventiquattrore successive al trattamento, di non massaggiare le aree del volto trattate. Normalmente, dopo le microiniezioni il volto non presenta segni particolarmente visibili, ma solo lievi macchie pallide nei siti d’iniezione che scompaiono dopo circa 20/30 minuti.